Mirafiori

Dietro le quinte della crisi: bassi salari e finanziamenti pubblici

da RebusMagazine - La natura delle delocalizzazioni produttive e la loro articolazione recente in Italia (vedi “la fabbrica cambia sede: la frontiera è ad oriente”), si innestano pienamente nei processi di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale che

L'intervento che la Sapienza avrebbe dovuto leggere a Cassino...

Riportiamo di seguito l'intervento che come studenti e studentesse della Sapienza avremmo dovuto leggere alla manifestazione del 28 gennaio a Cassino, se Trenitalia non avesse bloccato il nostro treno a Colleferro, impedendoci di partecipare al corteo.

28 Gennaio 2011, sciopero generale. Diretta, foto e report da tutte le città!

Roma: ore 14:20 finalmente gli studenti della Sapienza stanno tornando nella Capitale. Purtroppo, a causa dei disagi creati dalle Ferrovie dello Stato, la delegazione studentesca non è riuscita ad arrivare a Cassino, dove si è svolto un grande e partecipato corteo indetto dall Fiom.

Uniti ce la possiamo fare - firma l'appello della Fiom

striscione Fiom




Con questo striscione verranno aperte le manifestazioni regionali che si terranno il 28 gennaio prossimo nel giorno dello sciopero generale della categoria proclamato dalla Fiom.

Dal 14 dicembre al 14 gennaio - prospettive di una nuova conflittualità nascente


Buon Anno

C’è chi pensa che il tappo sia saltato il 14 dicembre, a Roma. Ma forse era già saltato a Rosarno, o all’aeroporto di Cagliari o a Pomigliano.

Mirafiori: un No scritto "per sé". Grazie

Con il voto di Mirafiori la classe operaia dimostra di esistere e offre una grande prova di dignità e resistenza. Per fortuna

Editoriale AiR: referendum di Mirafiori e sciopero del 28 Gennaio

“Lavoratori lungimiranti, con voi una svolta storica” , in questo modo Sergio Marchionne commentava i risultati del referendum di Mirafiori, con queste parole l’a.d. Fiat giudicava la vittoria del Si ottenuta con il 54% dei voti a favore dell’accordo e il 46% contrario.

Complici di chi non si piega - Lettera aperta dalla Sapienza agli operai della Fiat

Car* opera*, siamo parte degli studenti e studentesse che si stanno mobilitando da mesi, anzi da anni, contro la sistematica erosione di diritti e contro le politiche che cercano di smantellare il sistema di formazione pubblica nel nostro paese.

Condividi contenuti